Posturologia Clinica

La Posturologia è una scienza che studia la relazione tra la postura del corpo e le patologie algiche: cioè quei disturbi fisici che esprimono disagi psicologici. Nello specifico, la Posturologia Clinica studia il sistema tonico posturale (STP) del paziente attraverso test neurofisiologici.

Una postura scorretta colpisce più del 90% della popolazione ed è la principale causa dei dolori fisici. A lungo andare un errato assetto del corpo può provocare patologie come artrosi, ernia del disco, dolori della colonna vertebrale, scoliosi, mal di testa, ma anche vertigini e difficoltà di concentrazione. Ecco perché l’analisi della postura è fondamentale già in età pediatrica. Una visita posturale in età infantile può infatti prevenire scoliosi, cifosi, difetti plantari, disturbi d’attenzione, svogliatezza, dislessia, disfunzione della bocca, rigurgiti, coliche e diarrea.

Ma da cosa dipende la postura?

Sistema tonico posturale (STP)

Il sistema tonico posturale ha la funzione di mantenere la nostra posizione eretta e di preservare il nostro equilibrio, sia statico che dinamico, adattandoci ai continui cambiamenti ambientali. Più precisamente i diversi ricettori che costituiscono il STP hanno il compito di:

  • mantenere la posizione eretta
  • lottare contro la gravità
  • opporsi alle forze esterne
  • assicurare l’equilibrio da fermi o in movimento

L’approccio della Posturologia consiste nel considerare la situazione complessiva della STP per ristabilire un’armonia posturale, risalendo alla ragione specifica del singolo disturbo.

Visita posturale in cosa consiste

I sintomi che spingono i pazienti a rivolgersi a me hanno spesso una caratteristica comune: mal di schiena, vertigini, tensione muscolare e formicolio agli arti possono essere disagi funzionali legati alla postura e non disturbi di origine strutturale.

Attraverso una visita posturale dettagliata individuo l’origine del disturbo nel mio paziente.

Per formulare una corretta diagnosi indago lo stile di vita individuale valutando fattori di rischio che potrebbero compromettere la corretta postura (come sedentarietà, lavori pesanti o vecchi incidenti) e ricorro ad esami strumentali:

  • Stabilometria (Posturografia): esame per valutare, attraverso una piattaforma computerizzata oscillante, la capacità del corpo di mantenere e ritrovare la stabilità;
  • Esame videografico: test per verificare l’allineamento dei segmenti corporei visualizzandone le alterazioni; costituisce il punto di inizio per una terapia posturale.

Oggi è possibile correggere i difetti nell’assetto fisico e le patologie ad esso correlate mediante un percorso integrato di riprogrammazione posturale e terapia ad approccio globale. Lo scopo è raggiungere un nuovo equilibrio nel paziente in funzione della sua globalità fisica, metabolica e psicoemozionale. A livello posturologico la terapia modifica lo schema corporeo a livello del sistema nervoso centrale riequilibrando il tono muscolare.
Oltre a personalizzare la terapia, ai miei pazienti suggerisco esercizi da svolgere a casa per stabilizzare e migliorare i risultati ottenuti durante la sessione. Ma può capitare di indirizzare il paziente verso un altro specialista, più idoneo a risolvere il problema alla radice.

Contatti

Se hai uno stile di vita sedentario, soffri di dolori alla schiena o desideri scongiurare da subito eventuali problemi posturali, non esitare a contattami per prevenire disturbi come artrosi, ernie e scoliosi.